23.10.02021

5
(1)

Immagine in primo piano: pezzi degli scacchi | © Pixabay

revisore dei conti

Da quando ho memoria sono stato coinvolto nei club. Questo è solo una parte di esso, almeno nella mia generazione. E anche se riconsideri l'uno o l'altro abbonamento verso la fine della tua vita, probabilmente non rimarrai senza un abbonamento a un club.

E se sei già membro di un club, allora è sempre il caso di essere un po' più coinvolto di quanto avresti potuto inizialmente. Per me però due cose sono state sempre importanti: per favore niente tesoriere e non certo revisori di cassa. Probabilmente a causa della mia età, alla fine non sono stato risparmiato e quindi qualche anno fa sono diventato un revisore dei conti in un club dopotutto.

Il risultato di oggi è stato che mi è stato permesso di frugare tra ricevute e conti. E lentamente sta diventando sempre più facile per me: la pratica fa parte di tutto.

E quando poi - solo nei miei pensieri - litigo sul perché ci sono stato coinvolto, l'altra parte del mio cervello risponde che dopotutto mi è stato risparmiato l'ufficio di un tesoriere. Quindi ora che sto scavando tra i documenti disponibili, devo pensare a quanti sforzi e sforzi ci hanno messo i tesorieri onorari in generale e quello che ho appena "controllato" in particolare.

Non possiamo ringraziarli abbastanza per questo! Anche per un piccolo club, è un compito che richiede molto tempo e deve essere svolto in modo coerente. E poi vengono i revisori di cassa e danno un'occhiata al tutto per vedere se una prenotazione è stata dimenticata o se manca uno scontrino.

Penso che si debba essere nati per un incarico così onorario e non mi sorprende che sempre più club manchino potenziali tesorieri e alcuni non possano più reclutare tra i propri soci, in contrasto con le posizioni di presidente e presidente.

Quindi, il mio lavoro volontario come revisore dei conti di cassa è terminato per quest'anno. Come previsto, non ho avuto lamentele. La nostra tesoriera ha svolto ancora una volta un lavoro di prim'ordine, come ha fatto negli anni precedenti.

giardiniere di città

Come è noto, non sono i costi di acquisizione a fare la differenza, quanto piuttosto la manutenzione. Questo vale anche per la nostra città verde. In contrasto con la nostra foresta cittadina, che preferirei vedere gestita in modo più sostenibile invece di sfruttare ogni opportunità per guadagnare soldi con gli alberi, i parchi, i prati e altro verde all'interno della città sono al centro dell'attenzione, soprattutto perché noi abitanti di Heilbronner amiamo andarcene i nostri rifiuti ovunque, tranne che a casa nei nostri bidoni della spazzatura.

Quindi continueremo ad aspettarci costi sempre maggiori per il verde urbano, soprattutto perché il cambiamento climatico avrà un impatto drastico sulla nostra città nei prossimi anni.

Ecco perché devi vedere dove puoi risparmiare. Leggendo le corrispondenti edizioni della Heilbronner Voice, ho subito notato 50 euro di tasse per le pubbliche relazioni, che si possono facilmente risparmiare. I nostri giardinieri cittadini stanno facendo un buon lavoro e questo è abbastanza pubblicità. Qui l'amministrazione comunale dovrebbe finalmente iniziare a non appropriarsi indebitamente di denaro delle tasse. I nostri prati non diventano più verdi se se ne occupa un'agenzia pubblicitaria.

Dovremmo finalmente rendere responsabili coloro che causano danni e contaminazioni. Dobbiamo anche aumentare drasticamente i costi per chi inquina! E soprattutto, dobbiamo chiedere loro di pagare e non sempre ignorare come questi bastardi rovinano la nostra città.

Nota sul bordo:

Di recente ho letto che abbiamo oltre 40 alberi cittadini (esclusa la foresta cittadina). Ora sto leggendo circa 000. Sarei interessato a sapere chi ha piantato segretamente 50 alberi qui e completamente gratuitamente? Tali cittadini dovrebbero essere onorati!

scuole private

Anche qui a Heilbronn le scuole private stanno nascendo come funghi. Questo mostra due cose, vale a dire, in primo luogo, che è meraviglioso, facile e a prova di futuro guadagnare bene, e in secondo luogo, che tutti noi - perché abbiamo sempre scelto i responsabili con grande entusiasmo - abbiamo spinto il nostro sistema scolastico originariamente molto buono a il muro da avere.

E possiamo osservare in altri paesi a cosa porta tutto questo.

Coloro che hanno soldi, sono indebitati per l'istruzione o sono poi sostenuti per qualsiasi motivo possono ricorrere alle scuole private e ricevere un corrispondente certificato di maturità, a seconda del pagamento, meno dell'intelligence o del rendimento.

Chi non si interessa o non appartiene a una "classe" ben specifica che si svilupperà nella nostra società in futuro deve ripiegare sulle scuole statali, che poi - perché sono per la marmaglia - stanno cadendo sempre più a pezzi e sempre di più e difficilmente hanno insegnanti sufficienti e qualificati.

Alla fine, noi contribuenti dobbiamo finanziare più scuole di quanto sia assolutamente necessario o necessario, e vedere anche come la nostra società aperta e precedentemente paritetica viene seppellita con i nostri soldi delle tasse.

Sfortunatamente, questa è solo una parte del problema. Nascono ora associazioni senza scopo di lucro con lo scopo di generare reddito per i loro membri, e il cosiddetto volontariato sta diventando sempre più un redditizio reddito aggiuntivo, se non il principale mezzo di sussistenza - diamo un'occhiata alle organizzazioni umanitarie, alle chiese e partiti politici.

Almeno sarebbe così facile nelle nostre scuole. Potremmo scuola pubblica trasformarli ancora una volta in veri e propri palazzi didattici, che si possono già vedere dall'edificio, e anche il nostro corpo docente - che è ancora disposto a prestare servizio nel sistema scolastico pubblico - conferisce loro la necessaria reputazione.

Per questo, però, tutto il denaro delle tasse deve confluire nel sistema scolastico pubblico e le città e i comuni devono anche essere obbligati a fornire edifici scolastici moderni e rappresentativi che sensibilizzino tutti i concittadini dell'importanza della formazione e dell'istruzione.

L'istruzione non è una questione privata - l'istruzione è un dovere civico! E così l'educazione è il compito più urgente delle nostre comunità fino al livello della Repubblica Federale.

Più istruzione porta a una minore spesa sociale da un lato e a maggiori entrate fiscali dall'altro. Questo rende l'istruzione un affare vantaggioso per tutti!

Fatta eccezione per coloro che "vivono aiutando".

compleanno del giorno

Felice Bloch


Quanto è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare il post!

Valutazione media 5 / 5. Numero di valutazioni: 1

Nessuna recensione ancora.

Mi dispiace che il post non ti sia stato utile!

Mi permetto di migliorare questo post!

Come posso migliorare questo post?

Visualizzazioni della pagina: 4 | Oggi: 1 | Conteggio dal 22.10.2023 ottobre XNUMX

Condividere: