64° Congresso Federale

Foto caratteristica: 62° Congresso Federale | © Bernd Beuermann | EUD

La particolarità del 64° Congresso Federale dell'EUROPA-UNION Germania è che si è svolto virtualmente. Quasi per essere esatti. Perché è stato “ospitato” da Berlino, con la presenza anche del segretario generale, dell'ufficio federale, del presidente della riunione, di alcuni delegati di Berlino e del personale di supporto tecnico di un'azienda.

Il congresso federale di quest'anno ha eletto un nuovo comitato esecutivo, ha deciso una mozione principale e altre mozioni che provenivano dalle associazioni statali e distrettuali, nonché dai gruppi di lavoro federali. Quindi tutto, come per i precedenti congressi federali.

Purtroppo anche il fatto che i nostri politici di partito abbiano portato all'interno dell'associazione federale “pratiche elettorali” molto antiestetiche, compreso il fatto che si facessero felicemente elezioni di blocco e questo con la particolarità molto antiestetica che i voti dei delegati contano solo se scelgono un numero minimo predeterminato di candidati . Per anni ho criticato questa pratica; Purtroppo, la mia obiezione è capita solo a pochissimi.

Questo ha portato quest'anno al fatto che anche le tre cariche di vicepresidenti, con i tre candidati rimasti, dovevano essere elette en blog, con i voti dei delegati che tornavano a contare solo se ogni delegato avesse eletto anche almeno due dei tre candidati. Era solo logico che non ci fosse modo di astenersi e nemmeno di votare contro i tre candidati.

La particolarità del congresso federale di quest'anno, tuttavia, è che i critici presidenziali, noti da anni, si sono apertamente opposti all'elezione del presidente per la prima volta, forse anche perché non avevano più intenzione di candidarsi la presidenza. Tuttavia, ciò non ha impedito ai delegati di rieleggere il Presidente con una maggioranza stabile di due terzi.

Tuttavia, sono stato molto lieto che le candidature del Baden-Württemberg abbiano trovato un'ampia maggioranza di delegati durante la consultazione dell'applicazione e anche che il Congresso federale abbia approvato la mia richiesta di identificarsi chiaramente con lo Stato federale europeo nella domanda principale.

Sono stato anche contento che, nonostante la virtualità, abbiamo avuto di nuovo ottime discussioni e un fruttuoso scambio tra i delegati.

Non vedo l'ora che arrivi il 65° Congresso federale, che si terrà ad Augusta nel 2022. Per noi di Heilbronn - ci eravamo anche offerti di ospitarlo in anticipo - meno lavoro e l'opportunità di visitare nuovamente la bellissima città di Augusta.

Un elenco di tutti i precedenti congressi federali può essere trovato qui: Congressi federali dell'EUROPA-UNIONE


Un'Europa unita in un mondo unito.

Motto dell'Unione dei Federalisti Europei e dell'UNIONE EUROPA (dal 1947)