Pensieri dell'Avvento

Stagione dell'Avvento 2014

Foto: immagine di esempio | © Pixabay

L'unica volta in cui sono stato completamente privato della gioia dell'Avvento è stato nei Balcani negli anni '90. Lì ho dovuto sperimentare come l'invidia, il risentimento o anche solo il puro omicidio trasformassero le persone in mostri. Fino a questi giorni, ero davvero abbastanza sicuro che non avrei più vissuto una stagione dell'Avvento così "perduta".

Ma nel bel mezzo dell'attuale periodo prenatalizio e anche qui nel nostro paese, migliaia di persone si radunano per manifestare davvero contro tutto, mentre tutte le immagini nemiche del populismo tedesco sono servite. E anche peggio! Sotto il mantello di cittadini rispettabili, la plebaglia rosso-marrone si raduna, sicuramente accompagnata da seguaci disinformati, e si muove nel periodo natalizio - hic! – per le nostre strade per dichiarare apertamente guerra a tutti i democratici, europei e cristiani tra noi; A mio avviso, la finta islamofobia è rappresentativa della mancanza di coraggio nel chiedere pogrom contro tutti i credenti, siano essi ebrei, musulmani o cristiani.

Persino peggio! I populisti di tutti i partiti tradizionali stanno iniziando a simpatizzare con questo tipo di concittadini. Spero solo che i democratici nei partiti siano abbastanza forti da tirare fuori l'acqua da questi "aspiranti dell'Hindenburg".

Vedete, non vedo l'ora che arrivi il Natale: bisogna essere contenti se nessuna casa per senzatetto o profughi brucia nel nostro paese la vigilia di Natale o se i nostri politici non dichiarano guerra a nessun paese in questi giorni.

Ma riconoscete anche che sta diventando sempre più importante per noi federalisti europei sventolare la bandiera e allo stesso tempo contrastare efficacemente l'ingiustizia emergente: non dobbiamo lasciare il campo ai predicatori dell'odio di questo mondo!

Dobbiamo fare di più per promuovere i nostri ideali e valori, per la pace, per la libertà, per la democrazia, per l'Europa, per il federalismo, per i diritti umani e civili, per l'educazione, per la carità, per la solidarietà, per la libertà di religione... - là è così buono, per cui vale la pena lottare e c'è molto, molto da perdere!

«Molti giovani, è vero, non sembrano apprezzare la libertà. Ma alcuni di noi credono ancora che senza la libertà gli esseri umani non possano diventare pienamente umani e che la libertà sia quindi estremamente preziosa".

Aldous Huxley, Il nuovo mondo rivisitato (1958)

Posta un commento

Ihre E-Mail-Adresse wird nicht Veröffentlicht.