Il "berbero" di prima non esiste più

Post Photo: Progetto FR2 della Gilda delle Costruzioni | © gilda edile

I senzatetto venivano chiamati "berberi". Solo pochi decenni fa, i senzatetto vagavano per l'intero paese, dall'ufficio dell'assistenza sociale all'ufficio dell'assistenza sociale, dalla canonica alla canonica, alla ricerca di un posto dove dormire e un pasto caldo. L'aspro ciclo dalla disoccupazione ai senzatetto alla vita di strada ha portato a movimenti migratori in tutta la Germania.

Quei tempi sono lontani. Il "berbero" di allora non esiste più. Ma i senzatetto sì e il numero aumenta ogni anno. Amburgo ha il più alto tasso di senzatetto tra le principali città tedesche con quasi 19 persone. Anche nella presunta solida città di Stoccarda, 000 persone vivono senza casa.

I senzatetto disoccupati ma ben qualificati e fisicamente robusti di un tempo sono estinti. Coloro che oggi vivono per strada e senza un tetto sopra la testa sono spesso malati cronici e mentali. I numerosi camminatori nel nostro nuovo centro di accoglienza e integrazione di Heilbronn mostrano che il limite di età si è spostato anche verso le persone anziane colpite.

Da dove vengono i residenti nel ns Progetto FR2? La stragrande maggioranza, circa l'80 per cento, proviene dal distretto urbano. Si tratta di persone di età compresa tra i 18 e gli 82 anni che in precedenza vivevano per strada, con amici, familiari o in rifugi per senzatetto.

Tra loro ci sono persone provenienti da un'ampia varietà di cliniche e strutture terapeutiche che dovrebbero vivere e passare la notte sotto il ponte o sulla panchina del parco senza la nostra offerta.

Le nostre liste d'attesa sono lunghe, troppo lunghe. Attualmente sono iscritte 19 persone per la casa d'eccezione e dieci persone per un posto nella casa di integrazione. Nell'ambito del progetto FR2 è disponibile un appartamento ospedaliero per i pazienti dimessi che non sono ancora abbastanza in forma per sopravvivere nelle strade. Un'altra stanza è riservata alle donne che hanno subito violenze e non hanno altro posto dove andare. Il bisogno c'è, le case sono completamente occupate.

Qui puoi trovare maggiori informazioni sul progetto FR2 della corporazione delle costruzioni: