livello appropriato

4.9
(7)

Foto del post: Scala | © Pixabay

informazioni

Soprattutto al giorno d'oggi tutte le informazioni sono disponibili gratuitamente; devi solo sapere tre cose; primo, che esiste, secondo, dove trovarlo e terzo, come ottenerlo.

Ma non tutte le informazioni sono destinate a se stessi o anche al proprio interesse, e se lo sono, spesso sono disponibili in modo e quantità tali che si riesce a malapena o per niente a capirle o elaborarle. Anche il flusso di informazioni che si riversa costantemente su tutti è troppo grande per poter filtrare o addirittura elaborare solo le cose più interessanti.

Ognuno di noi sviluppa quindi il proprio filtro per catturare le informazioni per noi più rilevanti. E chiunque tenti di vendere informazioni da solo si rende presto conto di quanto sia difficile. Trovare il filtro giusto per i tuoi simili è un compito erculeo, se non un compito di Sisifo.

E anche se mittente e destinatario desiderano accedere alle stesse informazioni e utilizzare gli stessi filtri, molti falliscono a causa del principio push o pull. E se non falliscono per questo, sicuramente per le informazioni che vengono distribuite ai diversi livelli: uno sviluppo molto discutibile, soprattutto nell'era della posta elettronica; la loro funzione di inoltro per molte aziende o organizzazioni è la vera ragione del loro errore di sistema.

struttura organizzativa

Il flusso di informazioni funziona "dal basso verso l'alto", "dall'alto verso il basso" o addirittura completamente privo di gerarchie? Quest'ultimo significa che non si può parlare di livelli e quindi tralascia uno strumento organizzativo essenziale, che porta alle sue peculiarità e non è oggetto di discussione in questo articolo.

La direzione principale del flusso di informazioni deve essere determinata in funzione della forma strutturale, con quella centralizzata tendente a utilizzare l'approccio “top down” e quella federalista tendente a utilizzare l'approccio “bottom up”. Inoltre, deve essere regolato anche il flusso di informazioni tra i livelli equivalenti.

Non appena sai come fluiscono le informazioni, puoi pensare ulteriormente.

Principio push-pull

Puoi cavartela meglio se il principio push si applica nella direzione delle informazioni e il principio pull è abilitato per i livelli seguenti. Se il numero di livelli (verticale e orizzontale) è maggiore, ha senso determinare l'intervallo di entrambi i principi, sia push che pull.

E questo ci porta a come funzionano i livelli.

livello appropriato

Come accennato in precedenza, la morte di qualsiasi livello di leadership è la penetrazione di informazioni, il salto di livello o, peggio di tutto, la propria irrilevanza a uno o più livelli. Ogni livello ha la sua funzione e responsabilità, altrimenti è del tutto superfluo: è qui che le società di consulenza amavano intervenire e abbattere intere gerarchie, e se non capivano la struttura aziendale, lo era per l'intera azienda o Organizzazione.

Se le informazioni arrivano a un livello utilizzando il principio push, devono essere valutate e, se necessario, ulteriori informazioni ottenute utilizzando il principio pull. Dopo che le informazioni sono state controllate per la pertinenza per il livello successivo, vanno lì usando il principio push. Nel caso in cui le informazioni ricevute siano del tutto identiche a quelle trasmesse, si dovrebbe pensare al più tardi alla propria esistenza nell'organizzazione.

Il fatto che l'informazione abbia raggiunto il destinatario viene notato al più tardi quando il destinatario ottiene informazioni aggiuntive utilizzando il principio pull.

Necessità di sapere | Bello sapere

Per non rendere superfluo il proprio livello senza un necessario motivo, bisogna sempre fare attenzione a non inoltrare alcuna e-mail in arrivo oltre il proprio livello; e anche al tuo stesso livello, dovresti assicurarti di procedere solo secondo il principio della necessità di sapere, altrimenti scatenerai una valanga di informazioni in digitale, che spesso sta già paralizzando intere aziende, organizzazioni e autorità.

La mia esperienza preferita a questo proposito è quando sono stato invitato a partecipare a un incontro molto lungo nel 2012, in cui è stato dibattuto in modo acceso una questione che era già stata conclusa con successo altrove settimane prima.

"Non cercare informazioni di cui non puoi fare uso."

Anna C. Brackett, La tecnica del riposo (1892: 77)

Quanto è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare il post!

Valutazione media 4.9 / 5. Numero di valutazioni: 7

Nessuna recensione ancora.

Mi dispiace che il post non ti sia stato utile!

Mi permetto di migliorare questo post!

Come posso migliorare questo post?

Visualizzazioni della pagina: 65 | Oggi: 1 | Conteggio dal 22.10.2023 ottobre XNUMX

Condividere: