Parlamento olandese

Giornata dell'Europa 2011

Foto del post: Parlamento olandese | © Pixabay

Il processo di integrazione europea è stato avviato con successo più di 70 anni fa da iniziative private di europei impegnati. Il percorso ha portato alla fondazione del Consiglio d'Europa (1949) con la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (1959), inoltre attraverso l'Unione Montana (1951), Euratom (1957), EEC (1957), EG (1993) al Unione Europea (2006). Nel 1979 potemmo anche eleggere direttamente i primi membri del Parlamento Europeo, che era stato creato nel 1952. Dall'entrata in vigore del Trattato di Lisbona nel 2009, i nostri rappresentanti sono stati in grado di esercitare un'influenza sempre maggiore sui governi nazionali e sulla Commissione europea, continuando così a plasmare il nostro futuro comune in modo democraticamente legittimato. La nostra idea degli "Stati Uniti d'Europa" (1946) - un'Europa di pace economicamente forte e politicamente indipendente, democratica e federativa non è superata nonostante tutte le profezie di sventura e i problemi esistenti fino a sfide molto grandi!

Raramente obiettivi significativi sono stati raggiunti in un breve periodo di tempo. Ci sono sempre sfide o addirittura battute d'arresto da superare. E se coinvolgete già più di 500 milioni di persone con le rispettive caratteristiche e interessi nel raggiungimento degli obiettivi, potete tranquillamente parlare di un compito erculeo.

A causa dell'attuale crisi finanziaria in Europa e delle sorprendenti lamentele sugli ideali europei da parte dei nostri vicini meridionali e dei conflitti associati o emergenti, non è facile in questi giorni trovare la necessaria comprensione politica tra i nostri concittadini o anche tra politici meno informati, per far avanzare ulteriormente l'idea europea.

Nonostante ciò, noi europei di professione ci atteniamo al progetto europeo proprio per questo motivo – o per dirla più precisamente. L'alternativa sarebbe il decadimento, la distruzione e la fine della nostra civiltà europea. Nessuna società in Europa sopravviverebbe a un secondo "1945" e gli effetti sul mondo intero sarebbero imprevedibili.

Ecco perché siamo tutti chiamati più che mai a portare avanti il ​​processo di unificazione europea e ad affrontare insieme tutte le crisi: l'Europa ei suoi cittadini ne usciranno più forti.

L'associazione distrettuale di Heilbronn dell'EUROPA-UNION Germania continuerà quindi a fornire informazioni sulla nostra Europa, i suoi cittadini e le sue istituzioni. Con le nostre offerte di informazione e istruzione, nonché l'offerta di scambio di idee con altri europei, vogliamo fare la nostra parte per garantire che gli "Stati Uniti d'Europa" possano diventare realtà.

Stiamo organizzando il punto d'incontro europeo di quest'anno per la 22a volta insieme alla città di Heilbronn, alle associazioni orientate all'Europa e alle città partner in Kiliansplatz a Heilbronn. Quest'anno vorremmo mostrare a tutti gli Heilbronner e ai loro ospiti che si può vivere, lavorare e festeggiare insieme pacificamente e a beneficio di tutti.

Noi, europei dichiarati, invitiamo i nostri politici, soprattutto in tempi di difficoltà economiche e globali, ad affrontare queste sfide con soluzioni ben ponderate e coordinate e anche a rivedere le leggi e i trattati esistenti al riguardo e ad adattarli se necessario.

L'Associazione distrettuale di Heilbronn continuerà ad accompagnare il processo di unificazione europea, promuoverlo e fare la sua parte per garantire che anche le generazioni future possano svilupparsi nel miglior modo possibile in un'Europa libera.

A tal fine, chiediamo ulteriori sforzi e iniziative educative, perché siamo simili Pierre Bertaux fermamente convinto di quanto segue: “Non sei europeo per nascita, lo diventi attraverso l'educazione”.


editoriale suggerimento: Nella versione originale avevo sbagliato modo Robert Schuman una citazione attribuita, ma che da Pierre Bertaux (Mutazione umana 1963: 166, "Uno non è europeo per nascita, uno lo diventa attraverso l'educazione.")


"Conosci la differenza tra istruzione ed esperienza? L'istruzione è quando leggi la stampa fine; l'esperienza è ciò che ottieni quando non lo fai."

Pete Seeger, nel Il Washington Post (28 gennaio 2014)

Posta un commento

Ihre E-Mail-Adresse wird nicht Veröffentlicht.