Poesia per ieri

Posta foto: Grazie | © Fondina superiore Venita di Pixabay 

La poesia di oggi è di Enrico Timrod, di cui sono venuto a conoscenza solo quando tu Bob Dylan accusato di Enrico Timrod di aver cancellato. Timrod sarebbe stato felice se Dylan avesse effettivamente "impostato" le sue poesie in musica.

Sonetto: Ti ringrazio

Ti ringrazio, gentile e carissimo amico, 
Con lo stesso ringraziamento si mormora a una sorella, 
Quando, per qualche gentile favore, l'ha baciata, 
Meno per i regali che per l'amore che mandi, 
Meno per i fiori che per ciò che i fiori trasmettono; 
Se io, invero, indovino veramente il loro significato, 
E non a me stesso attribuire, indebitamente, 
Cose che non volevi né volevi dire, 
Oh! dimmi, allora la speranza è tutta fuori luogo? 
E sono agitato dal mio stesso affetto? 
Ma nel tuo bel regalo, credevo di aver rintracciato 
Qualcosa al di sopra di una predilezione di breve durata, 
E che, per questo non conosco nome più caro, 
Designo come amore, senza la fiamma dell'amore.

Enrico Timrod, Poesie raccolte di Henry Timrod: A Variorum Edition (2007)

Non c'è un modo molto più carino per dire grazie e quindi uso la poesia di Timrod per recensire ieri sera, che almeno per me è durata fino alle 4 del mattino circa.

Per coloro che ieri non ho salutato per nome, vi prego di perdonarmi. E chi mi conosce da tempo mi perdonerà sicuramente per questo.

In ogni caso è stata una giornata molto proficua, e quindi anche il mio ringraziamento va a Kerstin , Klaus Brennero con la sua squadra così come a Corina Stoll e i loro dipendenti.

coppia danzante | © Thomas Heiligenmann