Accordo quadro UE-Svizzera

5
(1)

Foto caratteristica: UE e bandiera svizzera | © Shutterstock

La "fine" unilaterale da parte della Svizzera dell'accordo quadro con l'UE è un duro colpo per le strette relazioni umane ed economiche tra l'UE e la Svizzera. La "fine" è un'amara delusione per centinaia di migliaia di cittadini e aziende dell'UE che sono economicamente molto strettamente legati e intrecciati con la Svizzera.

L'UE voleva questo accordo e c'erano voci crescenti all'interno dell'UE che avevano finalmente capito che bisogna essere preparati a scendere a compromessi più ampi con la Svizzera come partner molto speciale. Il fatto che la Svizzera non abbia voluto prendersi la briga di continuare a lavorare su questi compromessi dichiaratamente difficili con l'UE è deludente per i numerosi amici della Svizzera nell'UE, di cui si conta espressamente il FDP tedesco.

Si ha l'impressione che a Berna le realtà dei nostri intrecciati spazi economici e abitativi siano mal giudicate. Sia per l'UE che per la Svizzera, questo è un segnale profondamente miope di incapacità di produrre risultati sensati, che farà molto felici i rivali dell'Europa in Cina e Russia. La Svizzera sottovaluta negligentemente le conseguenze della sua decisione, perché senza l'accordo quadro previsto, le regole di accesso al mercato esistenti degli accordi bilaterali esistenti scadranno gradualmente.

Resta il segreto della Svizzera su come intende riaprire la porta che è stata sbattuta senza bisogno. Rinunciare non è una soluzione.


con Michael George Link Sono riuscito a persuadere un altro consigliere comunale di Heilbronn a commentare qui sul mio blog. In qualità di membro attivo del Bundestag nella nostra circoscrizione ed ex Ministro di Stato presso il Ministero degli Esteri Federale e Direttore dell'OSCE/ODIHR a Varsavia, scrive qui principalmente su temi europei. Dato che conosco Michael dai tempi della scuola e lavorando insieme ai Giovani Liberali, sono molto contento che ora stia arricchendo anche il mio blog.

Quanto è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare il post!

Valutazione media 5 / 5. Numero di valutazioni: 1

Nessuna recensione ancora.

Mi dispiace che il post non ti sia stato utile!

Mi permetto di migliorare questo post!

Come posso migliorare questo post?

Visualizzazioni della pagina: 1 | Oggi: 1 | Conteggio dal 22.10.2023 ottobre XNUMX

Condividere:

  • Caro Michele, grazie per la tua spiegazione! Purtroppo questo argomento si perde anche nella politica ordinaria dei nostri giorni.

    Ecco perché ho letto con piacere un articolo corrispondente di Adolf Muschg sulla NZZ: https://www.nzz.ch/feuilleton/muschg-zum-gescheiterten-rahmenabkommen-mit-europa-tanzen-ld.1628473

    Concordo con Muschg sul fatto che l'accordo quadro sarebbe stato raggiunto con Jean-Claude Juncker.

    L'Europa non ha eletto Ursula von der Leyen, ma la sua intronizzazione ha annunciato la propria caduta, forse questo alla fine ha scoraggiato la Svizzera.