sviluppo distrettuale

5
(1)

Foto del post: Neckarbogen | © Shutterstock

Se una città si trova nella fortunata posizione di poter sviluppare un quartiere ex novo, bisogna fare a priori alcune considerazioni fondamentali.

Ciò include, tra l'altro, determinare come sarà regolato il nuovo traffico e garantire che non solo gli arrivi e le partenze siano rapidi, e questo senza gravare inutilmente i quartieri limitrofi, ma anche dove lo stesso traffico stazionario nel quartiere "prende il suo posto stare".

A mio avviso, il concetto di infrastruttura obbligatoria comporta molti altri dettagli, come ad esempio: B. Le telecomunicazioni, la gestione dei rifiuti nonché le strutture educative e di approvvigionamento, comprendono anche un concetto di sicurezza che garantisce il benessere globale dei cittadini e offre protezione e assistenza soprattutto ai più deboli.

Il culmine di tutto, tuttavia, è un concetto di conservazione dell'ambiente e della natura che garantisce che il nuovo quartiere non solo valga la pena vivere per tutti i residenti, umani, animali o vegetali, e per i loro visitatori, ma soprattutto che il nuovo quartiere è integrato in modo sostenibile nel biotopo generale della città e collegato in rete con i biotopi vicini. Ci sono già buoni esempi di questo in tutto il mondo, anche nelle città con oltre un milione di abitanti.

Se siete molto fortunati, come qui a Heilbronn, per poter sviluppare un distretto sul fiume, che è persino collegato dai suoi corsi d'acqua alle aree forestali e parchi cittadini della vostra città, potete anche sfruttare al massimo la sostenibilità e la qualità di scoop di vita.

Tuttavia, deve essere chiaro fin dall'inizio che una rete ottimale attrae non solo persone ma anche animali che, se non hanno la possibilità di stabilirsi nel nuovo quartiere, vorrebbero godersi il soggiorno almeno temporaneamente.

Gli incidenti più recenti sull'ansa del Neckar, in cui anatroccoli sono annegati in almeno uno dei laghi esistenti, suggeriscono che vi siano altre e poi anche molto più gravi carenze di pianificazione nello sviluppo di questo nuovo distretto, molto importante per Heilbronn.

Inoltre, sorge, almeno per me, la domanda se i nuovi abitanti del quartiere saranno felici di vivere insieme ad anfibi, rettili, uccelli e insetti immigrati, e se questo significherà un miglioramento della propria qualità di vita?

Se questo viene negato dai residenti, ci si deve chiedere come negare il soggiorno ai residenti indesiderati senza mettere in pericolo l'ecologia complessiva della città e l'esistenza delle nostre popolazioni animali già indebolite.

“Le persone dimenticano di sperimentare e si ammalano di mente. Quindi il pavimento piano diventa un vero pericolo per le persone”.

Friedensreich Hundertwasser, Architettura di Hundertwasser: per un edificio naturale e umano (1996: 283)

Quanto è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare il post!

Valutazione media 5 / 5. Numero di valutazioni: 1

Nessuna recensione ancora.

Mi dispiace che il post non ti sia stato utile!

Mi permetto di migliorare questo post!

Come posso migliorare questo post?

Visualizzazioni della pagina: 5 | Oggi: 1 | Conteggio dal 22.10.2023 ottobre XNUMX

Condividere: