Sarah Bakewell|Bruce H. Lipton|Timothy Snyder 

Foto del post: ragazza che legge | Libreria | S. Hermann & F. Richter | © Pixabay 

Oggi vorrei consigliare quattro libri che ho letto di recente. Due di loro provengono da Timothy Snyder, che attualmente può essere trovato su tutti i media a causa della guerra in Ucraina. Il libro di Bruce H Lypton vengo da me Javier Giner mettere al cuore e quello di Sarah Bakerwell L'ho ricevuto in regalo in una traduzione tedesca.

The Road to Unfreedom : Russia > Europa > America (2018)

Già il 2018 ha Timothy Snyder ha pubblicato questo affascinante libro. L'unica cosa che mi infastidisce di questo libro è che non l'ho letto nel 2018. Le 284 pagine tascabili, senza le note di chiusura, si leggono in modo molto scorrevole, con Snyder che smaschera il sistema Putin in un modo molto comprensibile ed elenca chi lo ha reso possibile e chi ne ha tratto profitto in modo molto chiaro, a volte anche per nome.

Nomina alcuni dei crimini noti di Vladimir Putin, compreso l'abbattimento dell'MH17, sfata alcuni miti, in particolare dei politici totalitari in Europa, come la minaccia della NATO alla Russia, e descrive anche i contatti tra gli oligarchi russi e Donald Trump. Ci avverte molto chiaramente delle conseguenze se non iniziamo a svegliarci e difendere i nostri valori. Altrimenti, il mondo libero potrebbe rapidamente diventare un ricordo del passato.

Il mio termine preferito in assoluto nel libro è "sado-populista" (2018: 274)

"[Noi] abbiamo cresciuto una generazione millenaria senza storia." (2018: 7)

"Nelle guerre del Peloponneso, Tucidide definì 'oligarchia' il governo di pochi e si oppose alla 'democrazia'." (2018: 11)

"Capiamo che essere un individuo richiede una considerazione costante di fattibilità senza fine, una selezione costante tra molte passioni irriducibili?" (2018: 35)

"L'estrema destra e la sinistra dovrebbero invece essere accostate come un'icona bicefala." (2018: 58)

"La Brexit è stato un grande trionfo per la politica estera russa e un segno che una campagna informatica diretta da Mosca potrebbe cambiare la realtà." (2018: 106)

"Le nazioni sono cose vecchie che si riferiscono a cose vecchie." (2018: 112)

"Dove ci sono giornalisti locali, il giornalismo riguarda gli eventi che le persone vedono e a cui tengono. Quando i giornalisti locali scompaiono, la notizia diventa astratta. Diventa una specie di intrattenimento piuttosto che un resoconto su ciò che è familiare.” (2018: 247)

"L'oligarchia funziona come un sistema di clientela che dissolve la democrazia, la legge e il patriottismo." (2018: 264)

"La politica è internazionale, ma la riparazione deve essere locale." (2018: 277)

"La comunicazione tra i cittadini dipende dall'uguaglianza." (2018: 281)

La mia raccomandazione: Acquista il libro proprio qui. (Tedesco | Amazon)

Sulla tirannia: venti lezioni dal ventesimo secolo (2017)

Questo libro di Timothy Snyder è una lettura obbligata per ogni democratico su entrambe le sponde dell'Atlantico. Il libro ha una dimensione DinA5 e ha 126 pagine, quindi può essere letto molto rapidamente, ma digerito meno rapidamente!

Incredibile cosa Timothy Snyder già nel 2017 — sulla causa Donald Trump oltre - formulato in modo così chiaro, soprattutto oggi nella situazione attuale! Se avessimo preso sul serio i suoi commenti, anche a metà, ci avrebbe risparmiato molto.

"Qualsiasi elezione può essere l'ultima, o almeno l'ultima nella vita di chi ha votato." (2017: 29)

"La vita è politica, non perché il mondo si preoccupi di come ti senti, ma perché il mondo reagisce a ciò che fai." (2017: 33)

"L'etica professionale deve guidarci proprio quando ci viene detto che la situazione è eccezionale." (2017: 41)

"Assumiti la responsabilità di ciò che comunichi con gli altri." (2017: 72)

"Il pericolo che dobbiamo affrontare ora è quello di un passaggio dalla politica dell'inevitabilità alla politica dell'eternità, ..." (2017: 124)

Il mio consiglio: leggi il libro con tutti i mezzi. Compralo giusto qui … (Amazon)

Come piccolo bonus, puoi trovare un'intervista con lui qui Timothy Snyder su una politica dell'eternità, dell'inevitabilità e del perché siamo giocatori in democrazia - ma non arbitri:"Ci sono sempre opzioni(Politiche internazionali)

The Biology of Belief 10th Anniversary Edition: Unleashing the Power of Consciousness, Matter & Miracles (2015)

Javier Giner mi ha preso sul libro da Dottor Bruce Lipton ha richiamato l'attenzione su di esso, che aveva già letto nel 2005. Javier ha detto che cambierà la mia vita, almeno per come la vedo io.

Questo libro riassume le esperienze e le intuizioni di Lipton acquisite durante i suoi molti anni di ricerca e insegnamento come medico. È sbocciato da ricercatore tradizionale, probabilmente anche per la sua stessa biografia, a sostenitore di metodi di cura alternativi. È fermamente convinto che le influenze ambientali svolgano un ruolo molto più importante di quanto precedentemente ipotizzato e crede che attraverso il pensiero positivo e una vita condotta in modo corrispondente (!) si possa "riprogrammare" il proprio corpo in meglio.

Si unisce così a una lunga serie di spiriti tradizionali oltre che moderni, di cui gli omeopati non possono affatto convincermi, anche se non voglio negare l'effetto dell'effetto placebo.

Bruce LiptonLe argomentazioni sono, tuttavia, abbastanza comprensibili e difficilmente possono essere smentite senza la propria conoscenza specialistica. E così continua Javier Giner giusto, il libro ha cambiato la mia prospettiva, almeno sulla medicina alternativa, e ha riaffermato la mia convinzione nell'ascoltare di nuovo il mio corpo e nel cercare di cambiare la mia vita attraverso il pensiero positivo.

Il caffè degli esistenzialisti (2015)

Quando ho letto una prima recensione del libro “Al caffè esistenzialista"Per Sarah Bakerwell L'ho comprato, per poi riporlo dopo un primo tentativo di lettura, perché mi sono perso troppo in fretta nei filosofi a cui si rivolgeva Bakewell e nelle loro opere. 

Nel 2020 ho ricevuto il libro in una traduzione tedesca da Rita Seuss come regalo, che sicuramente mi ha facilitato un po' la lettura, ma mi sono perso di nuovo e questa volta sono rimasto lo stesso Jean-Paul Sartre appendere. Ma prima di guardare "The Second Sex" di Simone de Beauvoir comprato, ho osato ricominciare a leggere, con l'intenzione di leggere il libro nella sua interezza prima di impantanarmi di nuovo.

Sarah BakerwellLa conclusione della stessa è "Le idee sono eccitanti, ma le persone che le esprimono lo sono ancora di più." (2018: 369) E con ciò incarna probabilmente più una visione femminista della filosofia, ma fa il giro di due filosofie contemporaneamente, fenomenologia ed esistenzialismo, molto divertente e che vale la pena leggere - se ti metti in gioco e non ti impantani ancora e ancora.

Quello che mi piace particolarmente del libro è che attinge ad alcuni dei romanzi e dei film che stimo e li collega all'esistenzialismo in un modo che posso capire. 

Tutto sommato, il libro suscita curiosità e ha contribuito al fatto che ho rimesso l'uno o l'altro prosciutto più vecchio sulla mia pila di libri per essere riletto. In particolare, però, mi ha fatto interessare alla lettura Simone de Beauvoir reso curioso. Mi salverò la loro biografia in quattro volumi, ma leggerò sicuramente il loro lavoro principale almeno una volta.