campagna questione alloggi

Posta foto: Pixabay

Durante tutta la mia campagna elettorale, un argomento è stato presente fin dall'inizio e ha attraversato come un filo rosso quasi tutte le discussioni: il problema degli alloggi a Heilbronn e nella zona circostante.

Se leggi i programmi elettorali dei vari partiti e ascolti le loro corrispondenti dichiarazioni, richieste e promesse, questo non dovrebbe essere un grosso problema nella nostra città per molto tempo.

Nelle discussioni a volte molto accese con persone disperate in cerca di alloggio, fornitori di alloggi, rappresentanti di chiese, organizzazioni e associazioni umanitarie, nonché altri attivisti, devo concludere che nessuno di noi qui a Heilbronn è pienamente consapevole del problema e che ecco perché è molto urgente che sia necessaria un'azione.

È ovvio per ognuno di noi che tutti devono poter vivere! Una persona che non dispone di un luogo adeguato in cui ritirarsi viene danneggiata e, non appena colpisce più persone, rappresenta un potenziale conflitto per l'intera cittadinanza.Per dirla in positivo: uno spazio abitativo sufficiente pacifica la nostra città e la rende ancora più vivibile e amabile.

Tuttavia, non si dovrebbe cedere alla tentazione di affrontare questo problema a livello centrale e amministrativo: tali tentativi sono sempre falliti clamorosamente.

Sarebbe quindi necessario non solo mettere in rete tutti gli attori coinvolti direttamente e indirettamente tra loro il più rapidamente possibile, includere approcci risolutivi esistenti, come il "modello Karlsruher", e creare e mantenere aggiornata una valutazione della situazione con possibili approcci risolutivi disponibili per tutti.

Questo deve poi sfociare in un concetto politicamente coordinato di come vogliamo affrontare questo problema a breve, medio e lungo termine, con quali preferenze e priorità. Gli obiettivi che ne derivano devono poi essere costantemente monitorati e, se necessario, sanzionati.

Nella prossima campagna elettorale, non voglio più discutere se e perché c'è una carenza di spazio vitale o chi è la colpa di tutta la miseria, ma su come possiamo raggiungere al meglio e più velocemente i nostri obiettivi definiti congiuntamente.


"Casa è ovunque ci troviamo."

Stanley Tucci nel ruolo di Paul Child in Julie & Julia (2009)

Posta un commento

Ihre E-Mail-Adresse wird nicht Veröffentlicht. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato