Ritorno al futuro

4.8
(4)

Pubblica foto: Chatbot | © Alexandra Koch su Pixabay

Negli anni '1980 noi studenti eravamo incoraggiati dalla nostra università a chiamare e parlare regolarmente con uno dei primi chatbot di un'università americana. Ad un certo punto il mio interesse era troppo basso e, almeno per me, l’intero progetto è andato di nuovo in pezzi.

Quando negli anni XNUMX stavo creando uno dei miei primi siti web, mi sono accorto di un software allora nuovo di zecca e poco dopo avevo il mio chatbot sul sito web. Il problema era che l'installazione semplicemente non veniva completata; da quel momento in poi ho dovuto alimentare costantemente uno e successivamente altri database. Ma avevo un chatbot all’avanguardia che, con il suo avatar realistico, avrebbe lasciato molto indietro i chatbot conosciuti oggi. Nella fase finale di espansione e in ricordo dei miei giorni da studente, ho dato al chatbot la possibilità di parlare (inglese e tedesco), il che ha portato alla creazione di ulteriori database.

In realtà ero molto soddisfatto dei miei giocattoli, ma non avevo più tempo per giocarci personalmente e sicuramente non più per alimentare l'intero database, che ogni giorno diventava sempre più complesso. Ecco perché ho salutato di nuovo il mio chatbot e la "gentile signora" è scomparsa di nuovo dai miei siti web.

Negli anni successivi ho provato più e più volte con le ormai diverse e diverse offerte di chatbot, solo per rendermi presto conto di nuovo che non sarei riuscito a gestirne uno in tempo.

Ma ora che Heilbronn è diventata la “capitale mondiale dell’intelligenza artificiale” e i primi club di Heilbronn stanno già pubblicizzando i propri chatbot con intelligenza artificiale sui loro siti web, non mi resta che accettarlo. Ecco perché per prima cosa ho installato un normale chatbot e ho dato un'occhiata a quanto impegno richiede l'intera faccenda al giorno d'oggi. Poi guardo se questo può essere collegato all'intelligenza artificiale - qualunque essa sia - e se questo è effettivamente lo strumento necessario per poter gestire economicamente un simile chatbot.

In ogni caso, la mia voglia di giocare si è risvegliata di nuovo, e i miei lettori possono seguire i successi e gli insuccessi in tempo reale qui sul blog.

Addendum 2.12.2023

L'operazione è stata eseguita nuovamente più velocemente del previsto con il chatbot. L’intelligenza artificiale ha svolto più lavoro di quanto i chatbot tradizionali avessero mai fatto prima; almeno all'inizio di questa impresa. Per questo ho tirato il freno d'emergenza e mi sono concessa qualche ora libera durante l'Avvento.


Quanto è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare il post!

Valutazione media 4.8 / 5. Numero di valutazioni: 4

Nessuna recensione ancora.

Mi dispiace che il post non ti sia stato utile!

Mi permetto di migliorare questo post!

Come posso migliorare questo post?

Visualizzazioni della pagina: 58 | Oggi: 1 | Conteggio dal 22.10.2023 ottobre XNUMX

Condividere: