Malto Islay

Islay, un'isola di 620 miglia quadrate nelle Ebridi Interne, ha attualmente nove distillerie attive da sole, con le seguenti che sono alcuni dei miei malti preferiti: Ardbeg (1815) Bowmore (1779) Bruichladdich (1881) Bunnahabhain (1881), Caol Ila (1846), Lagavulin (1816) e Laphroaig (1815). I restanti due Ardnahoe (2016) e Kilchoman (2005) probabilmente solo perché non ho esperienza con loro.

Su Islay sono note ben 15 distillerie, che da allora sono state chiuse e si dice che fino a 23 distillerie fossero attive contemporaneamente quando si beveva il whisky. Il Port Ellen, che una volta amavo bere, dovrebbe riprendere la produzione quest'anno dopo la sua chiusura nel 1983. Il problema più grande con questo è che gli alambicchi (ancora) sono stati distrutti in quel momento, ma sono probabilmente i più importanti come la vera "anima" di un single malt. Quindi il futuro Port Ellen sarà sicuramente un buon single malt, ma sicuramente completamente diverso dal vecchio Port Ellen.

Il whisky Islay è descritto come "particolarmente forte" ed è anche percepito da molti come "forte", indipendentemente dal fatto che il single malt abbia forti aromi di fumo o torba. Islay beneficia ancora dei suoi grandi giacimenti di torba, che vengono spesso utilizzati nella produzione del single malt. L'aroma di torba è una caratteristica tipica di molti malti Islay e probabilmente uno dei motivi per cui mi sono divertito a bere questo whisky per anni.

Nella prima fase della produzione del whisky, la maltazione, il malto verde risultante viene poi cotto in forno, il che significa che la germinazione viene interrotta con il calore. Questo viene fatto in forni, dove il malto viene essiccato sia con aria calda che con fumo caldo. Nei forni a torba, il fumo infonde il malto verde. La torba emana aromi al malto fresco attraverso il fumo. Il contenuto di fenoli nel fumo mostra quanto pesantemente sia stato affumicato il malto durante la cottura, da un fuoco completamente non torbato a molto pesantemente torbato, che è particolarmente evidente in Islay Malt.

Dopo la maltazione avviene la pigiatura, l'ammostamento, la fermentazione, la combustione (distillazione) e lo stoccaggio. Dopo ben 12 anni, sarà disponibile per l'acquisto un single malt se non hai già acquistato una quota di botte.


"Sto seguendo una dieta a base di whisky. 

Ho già perso tre giorni".

Subito

Un pensiero su "Malto Islay"

  1. Mi piacciono molto i tuoi post sul whisky! Sono una piacevole esperienza di lettura per un minuto tranquillo la sera.

Posta un commento

Ihre E-Mail-Adresse wird nicht Veröffentlicht.