Il mio progetto di minimalismo

Post foto: albero con panca | © Pixabay

Quasi due anni fa avevo già finito Morte-Pulizia scritto e ho scoperto che questo è solo macabro a prima vista.

"Secondo me, nessuno può iniziare a declutterare la propria vita troppo presto, perché alla fine porta a rifletterci più da vicino e chissà, cambierà anche il proprio comportamento di consumo".

Post di modestia dal 25 gennaio 2020

Ma poi, con tutto il trambusto della pandemia, ho perso di nuovo di vista l'intera faccenda. Finora sono stato in grado di smaltire solo alcuni abbonamenti, account social, siti Web e alcuni carichi di libri, oltre a consegnare un po' di elettronica in eccesso.

E puramente a causa della pandemia, il numero delle mie inutili presenze su Internet è nuovamente aumentato; a cosa serve una simile pandemia.

Per velocizzare un po' le cose, sto iniziando questo progetto di minimalismo e, da incallito "cacciatore e collezionista", sto cercando di sbarazzarmi di un oggetto preferito almeno una volta alla settimana.

Non appena oggi ho tenuto in mano il primo oggetto, è iniziato il vero martirio, perché nello spirito potevo ancora costruire sul periodo pre-pandemico, ma il resto di me ha resistito troppo per dare seguito alle mie parole con i fatti.

Quindi sono stato davvero sollevato quando la mia dolce metà, con un brutto commento sulla mia nuova idea, ha temporaneamente risolto il mio conflitto interiore e mi ha fatto avvicinare al progetto un po' più cautamente.

Quindi ho intenzione di identificare un articolo, un abbonamento o una presenza su Internet una volta alla settimana, che poi considero di cedere, eliminare o smaltire.

Quindi spero che lentamente ma inesorabilmente mi abituerò a sbarazzarmi di zavorra non necessaria. C'è anche da sperare che nessun'altra pandemia si frapponga sulla mia strada.

Ti terrò aggiornato qui e attendo con impazienza commenti e suggerimenti di supporto o forse "rassicuranti".

Chissà, magari ci saranno altri disposti e in grado di prendere parte a questo esperimento?


"Non abbiate niente nelle vostre case che non sappiate essere utile, o credete bello."

William Morris, "The Beauty of Life", una conferenza alla Birmingham Society of Arts and School of Design (19 febbraio 1880)
Puoi supportare questo blog su Patreon!

Posta un commento

Ihre E-Mail-Adresse wird nicht Veröffentlicht.